Si è concluso il progetto Place4Carers pensato per migliorare l’invecchiamento attivo e il benessere degli anziani e dei loro familiari nei propri luoghi di vita

Si è concluso il progetto Place4Carers pensato per migliorare l’invecchiamento attivo e il benessere degli anziani e dei loro familiari nei propri luoghi di vita

560 315 Need Institute

Place4Carers è nato dall’idea di promuovere la partecipazione e il coinvolgimento attivo (engagement) dei caregiver familiari delle persone anziane residenti nell’area montana della Valle Camonica, al fine di co-progettare nuovi servizi socio-sanitari rispondenti alle loro esigenze e aspettative di supporto.
Finanziato da Fondazione Cariplo e coordinato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in collaborazione con il politecnico di Milano, NEED Institute e Area Ricerca Innovazione e Sviluppo dell’ATSP della Valle Camonica, il progetto si è configurato come una ricerca partecipativa community-based, avente l’obiettivo di co-generare, sviluppare e implementare un nuovo servizio sociale e di comunità nelle aree remote e rurali della Valle Camonica. In particolare, si proponeva di realizzare in questi territori i principi dell'”Ageing in place“, ossia la valorizzazione dell’invecchiamento attivo e in salute nei luoghi di vita delle persone. Per fare ciò è stato indispensabile rendere i caregiver familiari partecipi e coinvolti nei percorsi di assistenza e cura dei loro cari.
Va peraltro sottolineato che in aree remote e rurali i caregiver, si trovano a dover fronteggiare sfide molto più complesse rispetto a chi vive in città, anche a causa della maggiore fatica nell’accedere ai servizi.
Basandosi su queste premesse, Place4Carers ha inteso supportare e sviluppare il coinvolgimento e l’engagement dei caregiver familiari dei cittadini anziani, in stretta collaborazione con gli operatori socio-sanitari e i ricercatori, con l’obiettivo di implementare nuovi servizi e di dar loro maggiore sostegno, rendendoli attori a pieno titolo del sistema di welfare. Obiettivo ulteriore del progetto è stato quello di testare una possibile trasferibilità dell’ipotesi di servizio co-generato con i caregiver coinvolti in contesti affini a quello della Valle Camonica.
Il progetto, iniziato nel maggio 2018, non solo ha contribuito ad aumentare le conoscenze scientifiche sui temi dell'”Ageing in place” e del coinvolgimento attivo dei caregiver, ma ha offerto spunti di riflessione specifici sugli interventi più adeguati al supporto ai familiari in zone remote e rurali come quelle della Valle Camonica.
Il 18 novembre 2020, in occasione della conclusione del progetto, si è svolto un incontro on line durante il quale tutti gli operatori hanno presentato i risultati e si sono confrontati sull’importanza del ruolo svolto dai caregiver familiari.
È qui disponibile la registrazione del webinair conclusivo.

X